mercoledì 12 giugno 2013

Prevenire i roghi estivi.



L’esercito romano – per secoli impostato sull’unità strategica della legione – in tempo di pace, veniva impiegato in lavori pubblici: Costruzione di strade, acquedotti, ponti. Il legionario romano oltre ad esser un formidabile guerriero era anche uno “specialista”. 
Come cittadino mi chiedo: perché non imitare i nostri antenati? 
Ogni anno nei mesi estivi in Italia i roghi, spesso dolosi, provocano enormi danni al nostro patrimonio boschivo. 
Ogni anno regolarmente sempre stesso problema. Mi chiedo perché non impiegare reparti dell’Esercito per pattugliare e controllare i boschi. 
Oltre a costituire un’ottima forma di addestramento, si scoraggerebbero i piromani, un bosco presidiato da soldati addestrati sarebbe un efficace deterrente. Mi chiedo ma perché non provare?

Nessun commento:

Posta un commento