giovedì 19 maggio 2016

Una situazione economica preoccupante.

<<Jobs Act>> flop: crollo  assunzioni  
E Renzi  promette  mari  e monti
I dati Inps confermano:  finito  il turbo degli incentivi. Nei  primi tre  mesi 2016 i contratti a tempo
indeterminato giù del 33%. Il premier sogna: taglio l'Irpef al ceto medio e via Equitalia entro il 2018.
(il Giornale, Giovedì 19  maggio 2016, pag.2, di Gian Maria De Francesco)
                                                                       ****** 
Nel rimandare  alla lettura dell'articolo, qualche mia considerazione. 
Stiamo vivendo un periodo politico unico, nemmeno durante la tanto vituperata I° Repubblica, s'era visto un Parlamento e un Esecutivo nominato, restare al proprio posto. Il Parlamento e l'Esecutivo usciti dalle elezioni col sistema elettorale Porcellum, dovevano fare poche riforme e poi resituire la parola agli elettori. Così non è stato e questo non bisogna mai e poi mai dimenticarlo. Basta girare per strada, frequentare i mercati rionali, parlare con la gente, per comprendere la situazione drammatica della nostra economia.  Servirebbe in Italia un GANDHI, in grado di raccogliere una numerosa protesta non violenta, l'unica veramente in grado di mandare a casa questo Esecutivo e questo Parlamento. 
In altri Paesi, l'Opinione Pubblica, manda a casa il governo, in Italia non è così. manifestazioni di piazza che alla fine lasciano il tempo che trovano.
Spero che presto si possa tornare a votare per potersi scegliere i propri rappresentanti al Parlamento.


Nessun commento:

Posta un commento