mercoledì 29 marzo 2017

il SILENZIO

La maestra dice:
- Dobbiamo imparare un esercizio nuovo: L’esercizio del silenzio. 
Ogni giorno staremo tutti zitti per cinque minuti.
Eccoli: bocca chiusa, mani sul banco.
Il silenzio vola nell’aula.
Sembra una cosa da nulla: eppure il silenzio è una gran cosa! 
Nei conventi per alcune ore al giorno è di regola il silenzio. Che cosa si deve fare nel tempo del silenzio? 
Pensare. Il pensiero non rompe il silenzio.
Si ripete a mente una poesia; si pensa alla mamma; si guarda, di contro la parete, l’immagine di GESU’ crocifisso.
Nel silenzio ascoltiamo il nostro cuore.
Ma il silenzio è più fragile del vetro.
Con un sasso tu rompi il vetro; per rompere il silenzio basta una parola.
(P. E. De Benedetti)

Nessun commento:

Posta un commento