venerdì 19 maggio 2017

quella meraviglia che è l'Occhio umano

Un mio amico oculista, mi ha parlato di alcune delle innumerevoli meraviglie dell'occhio umano. Ho deciso di dedicargli un post.
L'occhio umano ha circa 137 milioni di elementi visivi sparsi nella membrana della retina. Le fibre nervose che, partendo da questi elementi, giungono al cervello si raggruppano fino a diventare poco più di un milione. 
Sono simili a molte serie di collegamenti elettrici. Ognuna di  queste è come un piccolo cervello, in grado di trasmettere debitamente ai punti giusti del cervello ogni immagine ritenuta.
Sullo strato delle cellule sensorie l'immagine ha 2 dimensioni.
Il passo che porta da questa immagine al suo elaborato mentale è un "mistero". 
E' la mente che aggiunge la terza dimensione, nell'istante nel quale interpreta il quadro bidimensionale. 
E' la mente che aggiunge la terza dimensione, nel momento nel quale interpreta il quadro bidimensionale. 
E' sempre la mente che aggiunge i colori. esiste però un prodigio ancora più inspiegabile. 
Durante le ore di veglia, l'occhio invia nella foresta di cellule e fibre del cervello, continue  correnti di minuscoli evanescenti  potenziali elettrici. 
Tutte queste cariche non hanno alcuna  relazione col quadro bidimensionale composto dal bulbo oculare. Eppure  quel piccolo quadro scatena una tempesta elettrica. 
C'è da notare che queste cariche, non possiedono nulla dei più tenui elementi visivi:  Eppure fanno scaturire come per magia, questi elementi visivi.
L'occhio in realtà vede solo macchie di colore e di luce. E' il cervello a dire cosa sono. Come spiegare il vedere del "cervello" dietro l'occhio? E' questa la meraviglia delle meraviglie.
Sono sempre stato credente.  
Ascoltare da un medico questo, mi convince sempre più che solo Dio, poteva creare queste meraviglie.
 L'uomo con tutta la  sua scienza, deve sempre riconoscere la sua infinita piccolezza di fronte a quella Intelligenza infinita che è Dio.

Nessun commento:

Posta un commento