domenica 23 luglio 2017

Fine \ srumento

Far parte di un partito, far parte di un movimento, far parte di qualsivoglia organizzazione, a mio modesto  avviso, non deve implicare di accettare, sempre e comunque, quanto avviene  all’interno del detto gruppo.
Non ho mai compreso quelle persone che continuano a far parte di un’organizzazione, anche quando questa, non persegue più il fine originale.
Se sono ambientalista, aderirò al gruppo che più fedelmente persegue quel fine.
Se sono animalista, aderirò al gruppo che più fedelmente persegue quel fine.
Non bisogna confondere il fine con lo strumento.
Un partito, un movimento, …, non è altro che uno strumento per conseguire un determinato fine. Se  si mette al primo posto lo strumento, il fine inevitabilmente scompare, con tutte le conseguenze del caso.

Nessun commento:

Posta un commento