venerdì 7 luglio 2017

la potenza della PAROLA

La   e t i m o l o g i a studia l’origine della parole.
E’ una scienza che non ammette imprecisioni.
Sottovalutare la forza delle parole, scordarsene le origini può generare una molteplicità di problemi. 
Si può esprimere uno stesso concetto, utilizzando vocaboli diversi.
E’ proprio attraverso la scelta e l’utilizzo dei vocaboli che darò forza o debolezza ad una opinione.
Le parole feriscono.
Le parole leniscono.
Le parole consolano.
Le parole umiliano.
Chiunque scrive o parla  gente, dovrebbe sempre tenerlo presente.
Vorrei concludere con un pensiero tratto dall’Enciclica Populorum Progressio di Paolo VI° :  
31 “E tuttavia lo sappiamo:l’insurrezione rivoluzionaria – salvo nel caso di una tirannia evidente e prolungata che attenti gravemente ai diritti fondamentali della persona e nuoccia in modo pericoloso al bene comune del paese – è fonte di nuove ingiustizie, introduce nuovi squilibri, e provoca  nuove rovine. Non si può combattere un male reale a prezzo di un male più grande.”
                                                  __________________
Ecco un esempio di uso perfetto delle parole e di uno scrivere armonioso. Leggendo questa e  altre encicliche mi rendo conto di quanto abbia ancora da imparare.

Nessun commento:

Posta un commento