giovedì 10 agosto 2017

COMUNICHIAMO in continuazione.

Comunichiamo in continuazione anche senza rendercene conto. Da quando ci alziamo al mattino alla sera quando ci corichiamo.
Comunichiamo con la voce.
Comunichiamo con la gestualità.
Comunichiamo con l’abbigliamento.
Comunichiamo con i nostri silenzi.
La politica non fa eccezione, in politica la comunicazione è fondamentale.
L’idea vincente non basta, bisogna saperla comunicare nel modo migliore.
Comunicare = Mettere in comunione con altri.
Nella comunicazione c’è sempre un soggetto emittente ed uno (o più soggetti) riceventi.
L’uditorio è un fattore fondamentale nella comunicazione.
Il buon comunicatore è conscio che ogni uditorio è diverso dall’altro.
Parlare a dei medici, è cosa diversa che parlare a dei giuristi.
Ogni uditorio reagisce in un determinato modo al comunicatore.
Leggere un foglio senza guardare l’uditorio è cosa ben diversa che parlare guardando negli occhi gli ascoltatori.
La comunicazione per immagini è molto efficace.
Dopo 7 minuti, l’attenzione di un uditorio tende a calare.
L’atteggiamento del comunicatore è molto importante: Supponenza, arroganza, non sono mai un buon biglietto da visita.
Pensa come un saggio, parla come un popolano e soprattutto evita di salire in cattedra.

Nessun commento:

Posta un commento