mercoledì 2 agosto 2017

l'accampamento dell'esercito Romano

“L’interno lo dividono in varie file di tende, mentre all’esterno il recinto presenta l’aspetto di un muro, munito di torri a regolari intervalli. In questi intervalli collocano i lanciamissili e catapulte e baliste e ogni ordigno da getto, tutti pronti a tirare.
Nel recinto si aprono quattro  porte, una su ciascun lato, comode per l’ingresso delle bestie da tiro e spaziose per le sortite degli uomini in caso di emergenza.
L’accampamento, poi è intersecato da strade che si incrociano ad angolo retto, e nel mezzo pongono le  tende  degli ufficiali con al centro quella del comandante che assomiglia a un tempio.
All’improvviso appare come una città con la sua piazza, le sue botteghe degli artigiani e i seggi destinati agli ufficiali dei vari gradi  qualora debbano giudicare in occasione di qualche lite.”
(Flavio Giuseppe – Guerra Giudaica, III, 5, 2)

Nessun commento:

Posta un commento