domenica 28 ottobre 2012

freeskipper: La Storia siamo noi e non quella che ci raccontano...

freeskipper: La Storia siamo noi e non quella che ci raccontano...: di Vittorio. Ci tengo a precisare che ho solamente la seconda elementare e poca dimestichezza con le parole scrivo quello che penso senz...

Buona domenica a tutti, ma proprio a tutti.




Auguriamo una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have.
Peace and love. 

          Sara  -  Savino  Giacomo.

mercoledì 24 ottobre 2012

A proposito di TARANTO.



I dati che emergono dal  progetto Sentieri, sulle patologie legate all’acciaieria di Taranto, sono preoccupanti ed inquietanti.
Non voglio entrare nello specifico in quanto la magistratura lo ha fatto in maniera egregia, e per fortuna che in Italia abbiamo una valida magistratura. Mi voglio limitare ad una considerazione: La politica locale e nazionale, in questi anni, cosa ha fatto per prevenire che si arrivasse a questa situazione?
E’ora che in Italia la politica si renda conto che è suo preciso compito risolvere i problemi anziché ignorarli o affrontarli in modo blando, molto blando. Il fatto che molto spesso la magistratura debba supplire alle carenza della politica è illuminante: La politica in Italia deve cambiare di 360°. Servono politici che conoscano i problemi e soprattutto che li condividano. Fintanto che lavoratori e lavoratrici, non saranno presenti in modo massiccio in Parlamento, sarà molto difficile affrontare i nodi cruciali italiani ed avviarli a soluzione.
Savino Giacomo GUARINO.

sabato 20 ottobre 2012

BUONA DOMENICA A TUTTI.




Auguriamo una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have.
Peace and love. 

          Sara  -  Savino  Giacomo.

La situazione della Regione Piemonte.



 Un assessore della Regione Piemonte ha fatto una affermazio_
ne, ripresa dalla STAMPA: “La Regione è tecnicamente fallita, dobbiamo trarne le conseguenze del caso.”
Come semplice cittadino\contribuente mi chiedo ma di chi è la responsabilità di questa situazione?
1) Degli eletti che una volta insediati in Regione non si impegnano a dovere?
2) Dello Stato che non effettua i trasferimenti di fondi alla Regione?
3)Degli emolumenti e dei privilegi dei quali godono i consiglieri regionali?
4) Di sprechi ed inefficienze?
Di una cosa sono certo:
A) Non è colpa dei lavoratori e pensionati.
B) Non è colpa dei senza lavoro.
C) Non è colpa di tutte le persone non autosufficienti.
Il cittadino sopporta una pressione fiscale ormai insopportabile e francamente di buchi alla cinghia non può farne più.
E se si tornasse a votare?
E se finalmente in Regione Piemonte entrassero consiglieri provenienti dalle classe lavoratrici?
Savino Giacomo GUARINO.



giovedì 18 ottobre 2012

ECCLESIASTICO 20, 8.


"Può avvenire all'uomo che trovi la sua fortuna nella disgrazia, come profitto inaspettato può mutarsi in rovina."

PROVERBI 3, 5-8.

 "Confida nel Signore con tutto il cuore,
ma non basarti sulla tua prudenza;
in tutte le tue azioni pensa a lui,
ed egli appianerà le tue difficoltà.
Non crederti saggio agli occhi tuoi,
ma temi Iddio ed evita il male:
questo sarà medicina per la tua carne
e refrigerio per le tue ossa."

Nessuno mi ha visto?




Nell’orto del vicino c’è una pianta di pomi. Da tempo Carluccio li adocchia. Oggi che nell’orto non c’è nessuno, Carluccio entra e scuote la pianta. Fa cadere molti pomi. Li raccoglie e fugge.
Ora, di nascosto, mangia i pomi rubati e dice:
- Nessuno mi ha veduto.
Ma una vocina dentro gli dice: Ti ha visto il Signore.    
 R. Pezzani.
---------------------------------
Ho trovato i libri delle elementari di mio padre, rilegati e conservati gelosamente nella sua biblioteca. Ho iniziato a leggere quello di II° elementare. Pubblicherò i vari racconti, racconti splendidi. Riportano indietro nel tempo e soprattutto sono educativi, freschi, limpidi, puliti. Qualcuno magari sorriderà, strappare un sorriso in ogni caso è sempre un risultato importante.    SARA

mercoledì 17 ottobre 2012

La Giornata dell'alimentazione.



 In occasione della Giornata mondiale della alimentazione che si è celebrata ieri, apprendo dalla Coldiretti che 3,3 milioni di italiani poveri, hanno dovuto chiedere pati caldi o pacchi alimentari. Una situazione del genere, purtroppo finora, ha riguardato i Paesi poveri; ora a quanto pare riguarda anche i c.d. Paesi ricchi. L'Italia Paese ricco?
Ho qualche dubbio.
Una cosa è certa in una situazione del genere assistere a sprechi e furfanterie varie diventa veramente insopportabile.
Non stiamo parlando di Destra o Sinistra.
Parliamo di pane quotidiano.
Chi governa deve farsi carico del problema, facendo sì che chiunque viva sul territorio nazionale, abbia il necessario quotidiano. Se per far questo bisogna rinunciare ad acquistare aerei da guerra e altre spese, a mio avviso inutili, non vedo cosa si attende.
Oltre alla disoccupazione anche la fame?
Savino Giacomo  GUARINO.

ESODO Volontario:Mica tanto volontario!!!




Ieri sera è venuta a trovarmi una carissima amica Laura (nome di fantasia). Laura lavora in una importante banca che ha in corso un esubero volontario. Il suo capo del personale la convoca e la sensibilizza:Vada in esubero si prende l’incentivo, se non raggiungiamo i numeri, andrà lo stesso (licenziamento economico) e senza incentivo. Laura 61 anni si è sentita umiliata ed è dovuta ricorrere alle cure del medico.
Queste situazioni sono causate dalla linea liberista che in politica ha preso il sopravvento. Il lavoratore, la lavoratrice ormai sono numeri.
Il liberismo non guarda in faccia nessuno, l’imprenditore deve avere le mani libere sempre e comunque. Mi chiedo ma qualcuno si rende conto che questo modo di trattare le risorse umane non paga?
La politica che conta si rende conto che di questo passo non si rilancia l’economia ma la si deprime. L’economia gira quando c’è benessere.
Disoccupazione ed emarginazione non creano benessere e non rilanciano l’economia.
SARA

sabato 13 ottobre 2012

Buona DOMENICA a tutti VOI.



 Auguriamo una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have.
Peace and love. 

          Sara  -  Savino  Giacomo.

Una splendida ninna nanna.



 O bambolina, ti levo la veste.
Chiudi gli occhini di vetro celeste.
Sopra il lettino distendo un bel velo
ricamato di stelle come il cielo.
Per te ricorderò la melodia
che a me in culla cantava mamma mia.
Incontro ti verranno i sogni d’oro.
E tu fai già la nanna, o mio tesoro.
P.Antico.
---------------------------------
Ho trovato i libri delle elementari di mio padre, rilegati e conservati gelosamente nella sua biblioteca. Ho iniziato a leggere quello di II° elementare. Pubblicherò i vari racconti, racconti splendidi. Riportano indietro nel tempo e soprattutto sono educativi, freschi, limpidi, puliti. Qualcuno magari sorriderà, strappare un sorriso in ogni caso è sempre un risultato importante.

Dedicato a tutte le mamme.




Mamma!....Com’è dolce il tuo nome! Non v’è sulla terra un nome più bello di questo!
Quando tu sorridi, sorride il sole, quando tu sei triste, è triste il mondo.
Nessun a mamma è più cara di te, più buona di te!
Dove tu passi resta il sorriso, il profumo del tuo amore per la tua casa, del tuo amore per la famiglia.
Mamma, Dio ti conceda ti vivere molti anni, perché io voglio compensarti dell’amore che mi porti.
Mamma, voglio essere  buono, per essere degno della tua bontà!
B.Marini

 

TORINO:Sfratti e picchetti.



 Oltre 2.000 sfratti nel 2011.
Millecinquecento nei primi mesi del 2012.
Giovani, meno giovani, anziani, a Torino (come nel resto dell’Italia) sono migliaia i cittadini che ogni anno rischiano di perdere la abitazione. Questa emergenza genera il fenomeno dei picchetti .
Il giorno dello sfratto davanti al palazzo interessato, si riuniscono amici e parenti degli sfrattati. Queste situazioni, purtroppo rischiano di sfociare i atti di resistenza; spesso accade che per evitare di inasprire gli animi, si usa il buon senso, e si concede un rinvio allo sfratto.
Come cittadino e lavoratore ritengo che la questione vada affrontata, la politica deve intervenire a sostenere i bisognosi. Un fondo a sostegno delle famiglie – per aiutarle quando c’è una reale ed obiettiva necessità – al pagamento dell’affitto. Bisogna evitare scontri con le Forze dell’Ordine (lavoratori come tutti gli altri) ed allo stesso tempo aiutare chi cerca di conservare la abitazione in cui vive: Una persona sola o una famiglia senza abitazione è in mezzo ad una strada.
Il problema è urgente e deve essere affrontato con energia e decisione dalla politica locale e nazionale.
Savino Giacomo GUARINO.

giovedì 11 ottobre 2012

SICILIA: Solo 3 sbarchi?




Su www.metronews.it  del 12 ottobre (ediz.Torino) pag. 2, ho letto quanto segue: “E’ il terzo sbarco: dopo Garibaldi, la mafia, e adesso noi”.
Vorrei partire da questa dichiarazione per fare alcune osservazioni.

1) In Sicilia, come in altre parti di Italia, si sono succeduti nel secoli sbarchi su sbarchi. In Sicilia non è raro vedere persone alte, bionde e con gli occhi azzurri. Qualsiasi libro di storia fornirebbe le necessarie conferme.

2) Dal 1954, ripeto dal 1954, si organizza la gara per la “Traversata dello Stretto di Messina”. A questa gara partecipano sempre tantissimi concorrenti.

3) Altre persone di entrambi i sessi, hanno effettuato la stessa e identica impresa; pur senza finire sulle prime pagine dei giornali.  

Savino Giacomo GUARINO    guarinsavino@yahoo.it


Giornata mondiale contro la pena di morte



 Oggi si celebra la giornata mondiale contro la pena di morte.
Siamo contrari alla pena di morte e per un semplice motivo: La vita è un dono di DIO e nessuno può sostituirsi a DIO.
Esistono alternative alla pena di morte ad esempio il carcere a vita, che pur nella sua estrema durezza, non toglie al condannato il dono divino della vita.
No e ancora no alla pena di morte.
SARA – Savino Giacomo GUARINO.

freeskipper: La Signora Maria non diventerà mai deputato!

freeskipper: La Signora Maria non diventerà mai deputato!: di Savino Giacomo Guarino. Quello che fa di un paese un grande Paese è offrire a tutti i suoi cittadini le stesse e identiche opportunit...

martedì 9 ottobre 2012

domenica 7 ottobre 2012

AUGURIO DOMENICALE.



 Auguriamo una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have.
Peace and love. 

          Sara  -  Savino  Giacomo.

RISANAMENTO: Quale risanamento?



 Una tesi cara a questo Esecutivo "Abbiamo risanato il Paese” - mi lascia molto, ma molto perplesso. Il Paese che vedo tutti i giorni e nel quale vivo, non mi sembra per nulla “risanato”. Retribuzioni e pensioni ferme – in presenza di prezzi che aumentano costantemente. Dalla benzina, alle bollette, ai mutui è un continuo rincaro. Il calo dei consumi è una realtà! Il risanamento non può prescindere da una ripresa dei consumi. Una ripresa dei consumi è impossibile in presenza di retribuzioni e pensioni ferme da un decennio. Una ripresa dei consumi è impossibile se il numero dei disoccupati non diminuisce. I risultati (quali risultati?) finora conseguiti da questo Governo tecnico, personalmente io non riesco a vederli.

Savino  Giacomo GUARINO            guarinsavino@yahoo.it

I volti di GESU'.




Dopo aver studiato le immagini del libro “The Faces of Jesus” (I volti di Gesù) di Frederich Buechner, Helen Bevington scrisse:
Il suo viso, un viso d’uomo, da 20 secoli viene riprodotto da pittori, scultori tessitori, incisori, benché il Vangelo non ne faccia mai la descrizione. Il viso è il suo viso, sia che compaia su un paravento di seta, una scultura primitiva, un dipinto murale del Rinascimento, quadri ad olio, affreschi, mosaici, oro, legno, marmo, avorio, porcellana, vetro;
sia esso un crocifisso giapponese, un surrealista “Cristo a NewYork”, un Cristo russo ortodosso con un alone simile a una ruota panoramica, un El Greco che pulisce il tempio, un Salvador Dalì nell’ Ultima Cena.
Raffigurato su un drappo d’altare ricamato, in una moneta d’oro, nel Sacro Cuore intessuto in un tappeto, esprime insieme dolore e serenità.
Ed è sempre lo stesso viso.
“The Journey is Everything” (Duke University  Press).

venerdì 5 ottobre 2012

Gli APOCRIFI.



 “Poiché molti si sono accinti a comporre una narrazione degli avvenimenti compiutisi in mezzo a noi, come ci hanno trasmesso coloro che fin da principio ne sono stati testimoni oculari.”
Luca 1, 1  ci fornisce una notizia importantissima, “molti” hanno scritto su GESU’. Si contavano un’ottantina di Vangeli, la Chiesa ne scelse 4 quelli che sono i Vangeli canonici. I c.d.Vangeli apocrifi, sono appunto quelli che pur non essendo stati riconosciuti, esistevano ed alcuni sono giunti fino a noi. Che siano o meno attendibili è un conto, ma che siano esistiti e che venissero letti è un altro. 
Tuttavia molte notizie degli apocrifi sono importanti e considerate dagli studiosi cristiani.
Un nostro amico è appassionato e vuole conoscere i “detti di GESU’ ”. Ecco perché gli abbiamo segnalato gli apocrifi, dove si possono trovare detti e notizie sulla vita ed infanzia del Maestro. Dobbiamo constatare con estremo piacere che il post più letto del nostro blog è quello su GESU’ e questo ci riempie di gioia.
Sara e Savino Giacomo GUARINO.

Predestinazione o grande PRESUNZIONE?



Qualsiasi cittadino di buon senso, di sani principi morali, proveniente dal mondo del lavoro, può diventare un ottimo parlamentare.
Su questa tesi ho avuto una lunga discussione verbale con un ex deputato che vive nella mia città. Riassumo brevemente i vari passaggi.
Ex… “Savino, ma come fai a dire e scrivere certe tesi sul tuo blog. Ti rendi conto che alimenti illusioni e speranze ingiustificate. Come può un operaio o una casalinga sedere in Parlamento e svolgere le relative funzioni? Non gasare la gente smettila”.
IO “Scusa tanto, in Italia ci sono almeno 12 milioni di lavoratori dipendenti che pagano fino all’ultimo centesimo di tasse; aggiungi altri milioni di pensionati. Questi secondo te sono buoni a pagare e a votare, ma non a fare i deputati?”
 Ex… “Savino, come possono essere in grado una volta eletti, questi cittadini, ai quali va il mio rispetto, di fare una proposta di legge? Di fare un’Interrogazione o un’Interpellanza? Prima che imparino passa una legislatura”.
IO “Dal 1999 al 2004 ho fatto il Consigliere comunale. In 6 mesi ho imparato a fare interpellanze ed interrogazioni e a conoscere il regolamento consiliare. L’importante è partecipare attivamente ed essere capaci di ascoltare, la pratica si fa sul campo. Certo che se mai si comincia mai si impara.”
Ex… “Secondo il tuo ragionamento un cittadino che ha fatto per 20 o 30 anni l’impiegato o l’operaio, di punto in bianco si ritrova eletto in Parlamento, se la caverà facilmente? Se è così allora facciamolo ministro.”
IO “Con quello che è accaduto e con quello che accade, mi vieni a fare un discorso del genere? Pensi che si possa fare peggio di quello che si è fatto e si sta facendo?
Calo dei consumi. Pressione fiscale alle stelle. Mancate riforme. Dissesto idrogeologico. Disoccupazione in aumento. Povertà crescente. Secondo te i “professionisti della politica” hanno fatto bene. Il problema è uno : La politica è un servizio o una professione che ti fa arricchire?
Se la politica è un servizio ho ragione io. Se la politica serve ad arricchirsi hai ragione Tu.”
Questo in estrema sintesi il succo della discussione che ho avuto con questo ex parlamentare superlaureato.
Ho voluto riportare questa discussione perché la mia impressione è che i cittadini comuni vanno bene a pagare le tasse e a votare i delfini di questo o quel leader. Quando però si permettano solo di farsi prendere in considerazione per una candidatura al Parlamento, o verranno ignorati, o piazzati in una posizione dove al 101% non usciranno mai. E’ ora di attuare la Costituzione :La sovranità appartiene al popolo. Il popolo a mio avviso è composto soprattutto di lavoratori e pensionati, i geni o presunti tali a mio avviso:
a- Sono una minoranza.
b- E’ ancora da vedere se sono dei geni.
Savino Giacomo GUARINO    guarinsavino@yahoo.it
      

Metropolitana: Qualche problema.




Martedì 2 ottobre ore 7.50 – scendo le scale che portano alla metropolitana – stazione Porta  Nuova. Sento suonare la sirena antincendio. Vedo gente che si avvia velocemente verso le usciteCome spesso accade non si riescono ad avere informazioni chiare su cosa accade.  A quel punto dovendo andare al lavoro esco e cerco un taxi. Salgo sul taxi ed arrivo al lavoro: Costo della corsa 8,30 euro. Dalla stazione della metro al posto di lavoro un chilometro e mezzo.
Savino Giacomo  GUARINO        guarinsavino@yahoo.it

mercoledì 3 ottobre 2012

Ancora sui derivati.



L’art.47 – 1° co.  della Costituzione   recita “La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio”.
                                     ---------------------------

Mi chiedo come cittadino in quali modi concreti il risparmio della gente sia tutelato. Apprendo domenica leggendo un giornale  http://.ilfattoquotidiano.it/2012/09/derivati che una nota banca – per la vicenda derivati “finisce alla sbarra”. Nel rimandare alla lettura dell’ottimo articolo, vorrei fare alcune considerazioni da semplice cittadino lavoratore e contribuente. Persone fisiche, società ed Enti locali hanno sottoscritto contratti per acquistare questi derivati, definiti da esperti “mine vaganti”.  In molti casi questi derivati hanno rovinato o danneggiato:Persone fisiche, società ed Enti locali. Vite rovinate, aziende rovinate, danni all’erario di diversi Enti locali; ovvero soldi pubblici sprecati. Mi chiedo ma la politica dov’era?  Se non ci fosse la magistratura, chi tutelerebbe coloro che sono stati danneggiati dalle banche che hanno venduto queste vere e proprie roulette? Soprattutto mi pongo il problema per gli Enti locali. Come è possibile che nessun divieto impedisse agli Enti locali che l’hanno fatto di acquistare i derivati?
Sentire che nella mia città sono state sfornate 1.000.000.000 di multe agli automobilisti per infrazioni varie, mi fa affiorare una domanda: Quali e quante multe a coloro che hanno provocato danni economici agli Enti locali che hanno acquistato queste mine?
Il vero problema che continuo a ripetere, nel caso degli Enti locali che hanno comperato i derivati, chi pagherà i danni:
A- I cittadini?
B- Le banche?
C- Coloro che agendo per l’Ente locale hanno acquistato?
Dal momento che pago le imposte fino all’ultima lira; dal momento che se sgarro di un millimetro fioccano multe su multe; ho tutto il diritto (come qualsiasi altro cittadino) di porre questa domanda e ho tutto il diritto (come qualsiasi altro cittadino) di avere delle risposte chiare da coloro che governano a livello centrale e locale.  Servono controlli preventivi e precisi. Bisogna smetterla di intervenire da danno avvenuto, bisogna intervenire preventivamente in tutti i settori della vita sociale e pubblica che lo richiedono.
Continuare a chiedere sacrifici ai Cittadini e sempre ai soliti, non mi pare francamente accettabile e soprattutto giusto.
SARA