domenica 22 luglio 2012

BUONA DOMENICA A TUTTI.



Auguro una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have peace and love. 
                         Sara  -  Savino Giacomo GUARINO.

 

P.S. Questo post contiene solo la foto di SARA (coautrice del blog). Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

Comune di Recanati: Uscita dai derivati



Il comune di Recanati ha raggiunto un Accordo Transattivo con la banca…che gli aveva venduto i contratti derivati, l’ultimo dei quali scadeva nel 2025.  Questa vicenda comincia nel 2001 e procede nel 2004. Il Comune ha ottenuto l’anticipata estinzione di tutti i contratti derivati ancora in piedi. Il Comune nel 2009 – su indicazioni della CORTE DEI CONTI  affidava ad una società specializzata l’analisi della sua  situazione in tema derivati. Nel 2010 in considerazione del crescente costo per l’Ente di detti contratti intraprendeva la via giudiziale, terminata con una transazione soddisfacente per l’Ente e per la banca. L’Ente se la caverà con un esborso limitato al 30% della cifra totale.

P.S. Questo post contiene solo l’immagine del martelletto del giudice. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.



venerdì 20 luglio 2012

Far periziare i propri conti.



Un Comune che ha acquistato “derivati” dalle banche può sempre richiedere una perizia. La perizia serve al Comune per accertare se le banche abbiano agito correttamente e per stabilire se le stesse debbano dei soldi all’Ente locale. Qualche Comune (Milano) ha seguito questa strada ottenendo risultati positivi per il suo erario. Il Comune di Parma ha sottoscritto dei derivati? Se lo ha fatto potrebbe richiedere far periziare i propri conti. La richiesta di perizia è in ogni caso una scelta politica. 

P.S. Questo post contiene solo l’immagine della cartina geografica dell’Itralia. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

Protesta dei ciclisti.



Questa sera ci sarà una manifestazione di protesta dei ciclisti. A scatenare la protesta la morte di un ciclista – investito mercoledì – mentre si recava al lavoro. Ebbi modi di scrivere in passato all’assessore competente, relativamente alla sicurezza degli attraversamenti pedonali. Attraversare la strada è diventato pericoloso. Davanti al mio portone c’è un semaforo per il relativo attraversamento pedonale. Quante e quante volte rischio di venire investito da automobilisti che non rispettano detto semaforo. Installare una bella telecamera che riprenda le targhe degli automobilisti indisciplinati? Le telecamere non vanno usate solo nelle ZTL per multare chi vi entra. Le telecamere andrebbero usate soprattutto per tutelare la incolumità dei cittadini.
La sicurezza dei ciclisti e la sicurezza dei pedoni è divenuta una questione da affrontare. E’abituale vedere sfrecciare automobilisti che guidano e parlano in contemporanea al telefonino. Mi rendo conto che Torino ha da sempre l’etichetta della “città dell’auto” e che l’auto è ancora per qualcuno una sorta di panacea in grado di rilanciare l’economia. In ogni caso in ossequio all’art.32 della Costituzione: La salute è un valore da tutelare. L’incolumità di ciclista e pedoni, pertanto rientra nel discorso salute. E’ora di porre un rimedio al gigantismo dell’automobilista ed al nanismo del pedone e del ciclista. Torino non deve essere solo la città dell’auto. Torino deve essere anche la città del ciclista e del pedone.    
S.G.GUARINO  guarinsavino@yahoo.it

P.S. Questo post contiene solo l’immagine del Municipio di Torino. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

mercoledì 18 luglio 2012

ALASSIO 2011: Il Sindaco Roberto Avogadro comunica: "E' arrivata...

ALASSIO 2011: Il Sindaco Roberto Avogadro comunica: "E' arrivata...: E' arrivata in questi giorni in Comune e sarà portata nel prossimo Consiglio Comunale del 24 Luglio la Pronuncia della Corte dei Conti sul ...

BASTA con i roghi dei nostri boschi!




Tutti gli anni nei mesi caldi, i roghi fanno la loro comparsa. Mi chiedo ma è possibile che con gli attuali mezzi tecnologici, non  sia possibile mettere in campo delle misure di prevenzione? Un controllo delle zone a rischio incendi da attuare con satelliti o con l’impiego di reparti dell’esercito, in appoggio alla Forestale non sarebbe possibile? I boschi sono una patrimonio prezioso.
In un’epoca di cementizzazione selvaggia e di massiccia produzione di anidride carbonica, la distruzione dei boschi rischia di avere impatti devastanti sull’economia e sull’ambiente. Debellare del tutto i roghi è molto difficile, limitarne il numero con una valida prevenzione è possibile ed auspicabile. Secondo statistiche accreditate vi sarebbe stato un aumento del 76% dei roghi nelle campagne rispetto al 2011. Bisogna evitare che i piromani distruggano il patrimonio boschivo, ma questo richiede una prevenzione inattuabile senza un adeguato controllo del territorio.
 

P.S. Questo post contiene solo l’immagine di un albero di ulivo. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

sabato 14 luglio 2012

BUONA DOMENICA.



Auguro una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have peace and love. 
Sara  -  Savino Giacomo GUARINO.

 
P.S. Questo post contiene solo la foto della coautrice SARA. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

70.000 ESUBERI.



Il settore bancario affronta una fase difficilissima e delicatissima. Secondo una stima, il sistema bancario dovrà gestire una cifra di 70.000 esuberi, ribadisco 70.000. Questi 70.000 esuberi dovrebbero essere affrontati con il c.d. fondo di solidarietà, infatti le banche non dispongono della cassa integrazione. Quali sono le cause di questa situazione: Difficoltà dei mercati, crisi economica, aumento delle sofferenze, ecc.  Verrebbe da pensare  «ben gli sta». Purtroppo le difficoltà delle banche  finiranno per ricadere inevitabilmente sui clienti e sulle imprese, che troveranno ancora più difficoltoso l’accesso al credito. 
Sara.

P.S. Questo post contiene solo l’immagine della cartina geografica dell’Italia. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.





martedì 10 luglio 2012

27 giugno 2012 CAMPAGNA SBLOCCHIAMOLI

o     
IIl 27 giugno 2012, presso Palazzo Lascaris a Torino, nella magnifica Sala dei Presidenti, ho avuto il grande piacere/onore di partecipare alla Tavola Rotonda organizzata dalla Campagna Sblocchiamoli. I temi, di grande attualità e importanza, hanno riguardato la biodiversità e lo sviluppo sostenibile.
o    La Dottoressa Michela Padrin, anche lei presente all’incontro, mi ha gentilmente girato il link nella quale l’On. Mercedes Bresso si esprime sulla biodiversità.
E io, da parte mia, ringrazio ancora mille volte per l’INVITO, è stata una magnifica opportunità!
video

Enjoy the meeting, enjoy the interview…

domenica 8 luglio 2012

Buona domenica ed una felice settimana.



Auguro una felice domenica.
Pace e bene a tutti.
Have an happy  Sunday.  I wish you have peace and love. 
Sara  -  Savino Giacomo GUARINO.

 

P.S. Questo post contiene solo la foto di SARA - coautrice del Blog. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.



La SICILIA come il Governo inglese?


La Sicilia come il Governo inglese?
Pare proprio che sia così.
I dipendenti di Downing Street sono quasi eguali a quelli della Regione Sicilia.
Palazzo dei Normanni 1.385 dipendenti -   Downing Street 1337.
Da una relazione della Corte Dei Conti rileviamo che la Regione ha 17.995 dipendenti. Nel corso del 2011 – 4.587
4.857 di questi passavano da contratto a termine a tempo indeterminato.
Non dimentichiamo inoltre:
- 7.291 dipendenti delle società controllate dalla Regione.
- 2.293 dipendenti a tempo.
- 24.880 ovvero la somma di forestali + lavori socialmente utili.
Cinque volte tanto  quelli della Lombardia, Lombarda che per giunta conta il doppio di abitanti.
Vediamo poi i costi: Superiamo il miliardo di euro.
Consideriamo anche l’ampio ricorso a risorse umane esterne, con relativi costi.
S.G.GUARINO   guarinsavino@yahoo.it

P.S. Questo post contiene solo l’immagine della cartina geografica dell’Italia. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.





mercoledì 4 luglio 2012

Ancora a proposito di Metropolitana di Torino.


I latini sostenevano che ripetere giova, speriamo che sia vero. E' possibile che la Metro è entrata in funzione da poco ma ne abbia sempre una: Scale mobili spesso rotte. Se la metro ha tutti questi problemi adesso che è nuova, cosa accadrà fra qualche anno? Una seconda considerazione: I passaggi dei mezzi pubblici sono diminuiti. Sabato e domenica, apsetta e spera. Se non dobbiamo utilizzre l'auto, cortesemente fornite al Cittadino servizi pubblici efficienti.

 P.S. Questo post contiene solo l’immagine della Mole Antonelliana. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.


Il dissesto del Comune di Alessandria.



Il Comune di Alessandria è in dissesto finanziario. Chi fosse interessato può leggere la Delibera n.12/2012/SRCPIE/PRSE di ben 48 pagine. Vorrei solo richiamare alcune cifre:
1 - Disavanzo  19,4 milioni di €.
2 - Dipendenti  1.607.
3 - Costo mensile retribuzioni dipendenti comunali 1,3 milioni di €.
4 -Disponbilità di cassa residua del Comune al 21 giugno 2012 0,95 centesimi.
In attesa che la Procura della Repubblica e la Corte Dei Conti – portino a termine i rispettivi compiti, vorrei fare qualche riflessione puramente politica.
E’ possibile amministrare un qualsivoglia Ente locale senza fare il c.d. conto della serva? Non parlo di lauree in economia o in matematica. Parlo semplicemente della  aritmetica che si insegna alle elementari: Addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni.
Il problema di Alessandria (e non solo di Alessandria) è che le spese superavano le entrate. 
Una famiglia o un’azienda, non può prescindere da un principio elementare: Si deve spendere in base alle entrate, altrimenti si finisce in rosso. Questo principio purtroppo è spesso ignorato: Il deficit statale ed il deficit degli Enti locali, non nasce per caso. I risparmi chiaramente vanno fatti con giustizia, penalizzando gli sprechi e i privilegi, e non tagliando i servizi sociali.
Il primo requisito di chi si candida, a qualsivoglia carica politica da quella di consigliere comunale a quella di parlamentare, è conoscere la aritmetica e di conseguenza rispettarne i principi.
La copertura finanziaria, ovvero i provvedimenti che vengono adottati debbono avere la relativa copertura finanziaria, è prevista dall’art.81  ultimo comma della Costituzione. Un provvedimento si adotta solo se vi sono i soldi per attuarlo!
In politica servono meno parole e più fatti. I fatti iniziano dai numeri: Il denaro pubblico deve essere gestito  - secondo elementare buon senso – senza spendere più di quello che si ha in cassa.
I programmi politici e i pistolotti relativi devono sempre fare i conti con i numeri, alla fine a vincere sono i numeri e non le chiacchiere.
S.G. GUARINO    guarinsavino@yahoo.it

P.S. Questo post contiene solo l’immagine della boccetta di inchiostro – penna e pennino. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

lunedì 2 luglio 2012

Tribunale di Firenze : Derivati.



Il Tribunale di Firenze, sezione civile, ha bloccato e le conseguenze di  contratti derivati "collar" che la banca … aveva fatto sottoscrivere ad una società per coprire il rischio di cambio di tassi di interesse su un contratto di leasing immobiliare del valore di 2,4 milioni su un capannone industriale. I giudici hanno accolto le richieste che arrivavano dall'avvocato  dell'Adusbef inibendo gli effetti negativi che il contratto derivato aveva ancora sul conto corrente della società. La sentenza è importante - spiega il legale - perché è una delle prime in Italia che inibisce l'effetto di derivati, sospendendo d'urgenza addebiti che stava producendo. Il magistrato, esaminate le diverse posizione, ha valutato che pur essendo una società immobiliare, il "cliente" non poteva essere identificato come operatore qualificato non avendo fatto nel passato operazioni speculative.
 
P.S. Questo post contiene solo l’immagine del martelletto del giudice. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.

Un coraggioso Sindaco.


 

Un coraggioso Sindaco da 6 mesi protesta. Protesta perché preoccupato per la sicurezza della propria comunità, sicurezza messa in pericolo dal disteso idrogeologico. Parlo del primo cittadino del comune di MANDATORICCIO un comune della Calabria. Il Ministero dell’Ambiente non ha risorse ergo il dissesto idrogeologico deve aspettare. Molti amministratori locali sono preoccupati per l’autunno. Il dissesto idrogeologico sia ben chiaro, non riguarda solo la Calabria ma l’Italia intera. Eppure questo problema si trascina da anni e da anni non si riescono a trovare risorse. Il dissesto idrogeologico è un problema politico importantissimo, a mio avviso, più importante dello spread e dell’aiuto alle banche. Mi chiedo  chiedo ma il Centrodestra e il Centrosinistra, in questi anni cosa hanno fatto per avviare a soluzione il problema: Dissesto idrogeologico?  La risposta che mi viene spontanea è poco molto poco, e le conseguenze si vedono e si toccano con mano. Mi auguro che il prossimo Parlamento, ponga il problema in agenda – accordandogli la massima priorità. 

S.G.GUARINO   guarinsavino@yahoo.it

P.S. Questo post contiene solo l’immagine della frana su una strada. Pertanto qualsivoglia sua alterazione  o eventuale aggiunta, non è opera degli autori del Blog – ma costituisce un’illecita e fraudolenta  intrusione – che gli autori  del Blog provvederanno immediatamente a segnalare alle competenti autorità.