venerdì 26 febbraio 2021

La ciabatta della coscienza

"Il compromesso,  è la ciabatta della coscienza: ci sta dentro comoda ma si deforma irrimediabilmente."

(Anonimo) 

ogni giorno per 5 minuti pensa alla RICCHEZZA

Nella battaglia della vita...


 

Quando viene Carnevale...


 

Emerge così il significato del lavoro...

Emerge così il significato del lavoro in senso oggettivo, il quale trova la sua espressione nelle varie epoche della cultura e della civiltà. L'uomo domina la terra già per il fatto che addomestica gli animali, allevandoli e ricavandone per sé il cibo e gli indumenti necessari, e per il fatto che può estrarre dalla terra e dal mare diverse risorse naturali. Molto di più, però, l'uomo «soggioga la terra», quando comincia a coltivarla e successivamente rielabora i suoi  prodotti, adattandoli alle proprie necessità. L'agricoltura costituisce così un campo primario dell'attività economica e un indispensabile fattore, mediante il lavoro umano, della produzione.
L'industria, a sua volta, consisterà sempre nel coniugare le ricchezze della terra - sia le risorse  vive della natura, sia i prodotti dell'agricoltura, sia le risorse minerarie o chimiche - ed il lavoro dell'uomo, il lavoro fisico come quello intellettuale. Ciò vale, in un certo senso, anche nel campo della cosiddetta industria dei servizi, e in quello della ricerca, pura o applicata.

Lettera Enciclica - LABOREM EXERCENS  – Giovanni Paolo II° -1981)

 

Il primo trentennio dell'Unità d'Italia...

Il primo trentennio dell’Unità d’Italia, vide un sistema bancario parecchio diversificato costituito da: istituti di emissione, banche di credito, casse di risparmio, monti di pietà, con distribuzioni geografiche e dimensioni decisamente differenti. 

Esisteva una chiara separazione tra istituti di emissione e banche private. La creazione di una banca centrale non era al centro della politica. La mancata armonizzazione delle situazioni bancarie regionali, veniva evidenziata dal carente controllo  monetario, al quale aggiungere una frammentazione dei mercati.

In questo periodo storico, le banche italiane guardavano alle banche d’oltralpe. La finanza si concentrava sulla creazione di società industriali e ferroviarie. Il sistema bancario illustrato, impiegava come materia prima capitale di rischio e capitale attinto al mercato obbligazionario, questo ostacolava eventuali crisi bancarie. 

(Savino Giacomo Guarino)

 

 

 

Getta il tuo seme...


 

mercoledì 24 febbraio 2021

GLOBALIZZAZIONE, un rompicapo - l'alfiere solidale

Il profumo della poesia.

“La poesia è come un profumo che,evaporando, lascia nell’anima l’essenza della bellezza.”
(Jean  Paul  Richter - scrittore e pedagogista  tedesco - 1763\1825)

 

trovo affascinante...


 

Certamente il lavoro...

 “Certamente, il lavoro è una «cosa antica» - tanto antica quanto l'uomo e la sua vita sulla terra. La situazione generale dell'uomo nel mondo contemporaneo, diagnosticata ed analizzata nei vari aspetti geografici, di cultura e di civiltà, esige, tuttavia, che si scoprano i nuovi significati del lavoro umano, e che si formulino, altresì, i nuovi compiti che in questo settore sono posti di fronte ad ogni uomo, alla famiglia, alle singole Nazioni, a tutto il genere umano e, infine, alla Chiesa stessa.”

(Lettera Enciclica - LABOREM EXERCENS  – Giovanni Paolo II° -1981)

 

 


 

Autorevole è ...

Autorevole è solo chi interpreta e rappresenta meglio, con più chiarezza e eroismo, e magari provvisoriamente, un’esigenza storica comunitaria”.

(Guido Piovene -  scrittore e giornalista italiano - 1907\1974).

 

Il lavoro è una delle caratteristiche...

 “Il lavoro è una delle caratteristiche che distinguono l'uomo dal resto delle creature, la cui attività, connessa col mantenimento della vita, non si può chiamare lavoro; solo l'uomo ne è capace e solo l'uomo lo compie, riempiendo al tempo stesso con il lavoro la sua esistenza sulla terra. Così il lavoro porta su di sé un particolare segno dell'uomo e dell'umanità, il segno di una persona operante in una comunità di persone; e questo segno determina la sua qualifica interiore e costituisce, in un certo senso, la stessa sua natura.”

(Lettera Enciclica - LABOREM EXERCENS – Giovanni Paolo II° -1981)

 

lunedì 22 febbraio 2021

L'uso dei redditi

24. "Il bene comune esige dunque talvolta l’espropriazione se, per via della loro estensione, del loro sfruttamento esiguo o nullo, della miseria che ne deriva per le popolazioni, del danno considerevole arrecato agli interessi del paese, certi possedimenti sono di ostacolo alla prosperità collettiva. Affermandolo in maniera inequivocabile, il concilio ha anche ricordato non meno chiaramente che il reddito disponibile non è lasciato al libero capriccio degli uomini, e che le speculazioni egoiste devono essere bandite. Non è di conseguenza ammissibile che dei cittadini provvisti di redditi abbondanti, provenienti dalle risorse e dall’attività nazionale, ne trasferiscano una parte considerevole all’estero, a esclusivo vantaggio personale, senza alcuna considerazione del torto evidente ch’essi infliggono con ciò alla loro patria." 

(Populorum Progressio - Paolo VI°)

 

Abbi una grande fiducia...


“Abbi una grande fiducia in te stesso: non in quello che tu pensi dovresti essere, ma in quello che sei.”
(Detto zen)

 

Ci vuole tutta la vita...


“Ci vuol tutta la vita per capire che non è necessario capire tutto.”
(Detto zen)

 

Le armi facciano posto...


 

martedì 16 febbraio 2021

bruco \ farfalla


“Quello che il bruco chiama fine del mondo il resto del mondo chiama farfalla.”
(Lao Tzu  -filosofo e scrittore cinese – 601 a.C.)

 

Frenesia...

“Né tali cose accadevan soltanto in città: la frenesia s’era propagata come il contagio. Il viandante che fosse incontrato da de’ contadini fuor, della strada maestra,[…] lo sconosciuto a cui si trovasse qualcosa di strano, di sospetto nel volto, nel vestito, erano untori […] al grido d’un ragazzo si sonava a martello, s’accorreva; gli infelici eran tempestati di pietre, o, presi venivan menati, a furia di popolo, in prigione”.

(Alessandro Manzoni, I PROMESSI SPOSI, Cap.32°) 

 

venerdì 12 febbraio 2021

Se si escludono...


 

L'epoca del NULLA

"La terribile tristezza di quest'epoca deriva dal fatto che il nulla è entrato o minaccia di entrare al posto di DIO".
(H.E.Holthusen- poeta e saggista tedesco 1913)

 

E' sempre un errore...


“E’ sempre un errore contemplare il bene ed ignorare il male, perché rende le persone negligenti e le porta a compiere disastri. Esiste un pericoloso ottimismo dell’ignoranza e dell’indifferenza”.

(Helen Adams Keller – scrittrice, attivista, insegnante sordo – cieca statunitense, 1880\1968. Incontrò tutti i presidenti americani da Grover Cleveland, a Woodrow Wilson, a Lyndon B. Johnson. La Keller ricevette la Medaglia presidenziale della libertà). 

 

mercoledì 10 febbraio 2021

Quando si studia l'antico ...

"Guai a chi studia nell’antico qualcosa che non sia l’arte pura, la logica, il metodo generale! Per immergersi troppo nell’antico perde la memoria del presente."
(Charles Baudelaire – poeta  francese – 1821\1867)