mercoledì 31 luglio 2013

“In Qatar ho prospettive di crescita. E voi giovani perché rimanete in Italia?” - Il Fatto Quotidiano

“In Qatar ho prospettive di crescita. E voi giovani perché rimanete in Italia?” - Il Fatto Quotidiano

L’esito della sentenza va rispettato da tutti, Berlusconi compreso.

L’esito della sentenza va rispettato da tutti, Berlusconi compreso.

Solidarietà al ministro Kyenge e ora subito legge sullo Ius Soli

Solidarietà al ministro Kyenge e ora subito legge sullo Ius Soli

Disoccupazione giovanile al 39%. Ecco i provvedimenti che rilancerebbero la nostra economia.

Disoccupazione giovanile al 39%. Ecco i provvedimenti che rilancerebbero la nostra economia.

Non defraudare...



Deuteronomio  24,  14-15.
“Non defraudare il mercenario povero e bisognoso, sia uno dei tuoi fratelli o uno dei forestieri, che abitano nel tuo paese, dentro la tua città.
Pagagli il suo salario, giorno per giorno, e non tramonti il sole senza che tu gliel’abbia dato, perché egli è povero, e a d esso aspira con l’animo suo, affinché egli non gridi contro di te al Signore, e non vi sia in te colpa.”

IGNORATI...



Avendo fatto per molti anni attività sindacale, mi è capitato spesso di dover scrivere a politici di vari partiti: Parlamentari, consiglieri regionali...., nella maggior parte dei casi le mie lettere sono rimaste senza risposta. Preciso scrivevo per questioni di interesse generale e non certo personale. Ho scritto ad alcuni parlamentari di varie formazioni sul tema mobbing: Attendo ancora la risposta.
Ritengo che sarebbe un preciso dovere di un eletto, sentire il bisogno di rispondere al cittadino che utilizza il suo tempo per illustrare un problema, magari poco noto.
La stessa esperienza, seppur in misura minore, l'ho avuta scrivendo ai ministeri. In questi casi sono stato ignorato meno. Come semplice cittadino avrei una proposta: Una legge che obblighi chi ha cariche elettive a rispondere sempre a chi scrive loro. Anche solo un  semplice :Ho ricevuto la Sua, terrò in debito conto i suoi suggerimenti. Questo sarebbe un modo semplice per avvicinarsi al cittadino comune ed ai suoi problemi che sono tanti.

lunedì 29 luglio 2013

Nuove regole per il salvataggio delle banche

Nuove regole per il salvataggio delle banche

ABROGAZIONE PORCELLUM E’ MADRE DI TUTTE LE RIFORME

ABROGAZIONE PORCELLUM E’ MADRE DI TUTTE LE RIFORME

Mi piacerebbe molto credere a Saccomanni

Mi piacerebbe molto credere a Saccomanni

Piantagrane...



Il giorno 10 luglio 2013 un mio caro amico (che risiede in Lombardia) aveva l’ennesima udienza della Sua causa di lavoro per mobbing.
Il mio amico lavora in una azienda di medie dimensioni.
All’improvviso nel corso dell’udienza il suo legale si è lasciato andare ad affermazioni quanto meno strane:
1) Il mio cliente è un tipo particolare.
2) Il ricorso se l’è scritto da solo ed un suo amico avvocato lo ha mandato avanti.
3) Il ricorso ha delle lacune.
Non ero presente all’udienza, ma conoscendo questo mio amico lo ritengo degno di fede. Senza entrare nel merito di una questione che non conosco, intendo però fare una considerazione generale: Spesso e volentieri chi non si inquadra e non piega la testa viene etichettato.
Si cerca di fargli perdere la propria credibilità.
Il dramma del mobbing è proprio questo: La solitudine della vittima di mobbing.
Nessuno è dalla sua parte, è solo ed addirittura si cerca di delegittimarlo in tutti i modi possibili ed immaginabili. I colleghi, l’azienda, l’avvocato dell’azienda ed in qualche caso anche il difensore che lo abbandona al proprio destino.
Mi auguro che quanto prima il grido di dolore di milioni di mobbizzati italiani, trovi un parlamentare che si batta concretamente per l’introduzione in Italia di una legge che contrasti il fenomeno.
In un momento di grande disoccupazione e crisi, è gioco forza piegare la testa e la schiena. Ecco perché chi non si adegua deve essere distrutto psicologicamente.  Farlo passare per matto o per piantagrane poco credibile, può essere un modo per farsi fuori il dipendente “scomodo”.

Crocifissione spirituale



Et dicit eis: "ecce homo" . Cum ergo vidissent eum directorem, clamabant, dicenetes "Crucifige, crucifige".
Traduzione molto libera : E disse loro "ecco il lavoratore da mobbizzare". Quando lo vide il suo responsabile gridò: Demansionalo, umilialo, annullalo, tormentalo". Il riferimento religioso è motivato: Ogni uomo è fatto ad immagine e somiglianza di DIO ed è figlio di Dio. Il mobbing è una moderna forma di crocifissione spirituale, distrugge il lavoratore nella sua essenza più intima. In ogni uomo c'è una scintilla divina. Il fatto che i politici italiani che hanno governato e che governano, non abbiano ancora sentito il bisogno di varare una legge contro il mobbing, non depone certo in loro favore. Lo ribadisco con estremo vigore: Il Consiglio D’Europa nel 2000 adottava una Delibera che vincolava tutti gli Stati membri, ad adottare una legge contro il mobbing.

sabato 27 luglio 2013

Astensionismo.



Alle recenti Elezioni politiche il primo partito è risultato l’astensionismo.
Questo dato continua a essere poco valutato a livello politico.
Anche le forze politiche che “hanno vinto” dovrebbero tenere presente che la loro “vittoria” deve essere correlata ed analizzata in base all’elettorato attivo, elettorato in calo.
La lezione che deriva dall’astensionismo è una lezione chiara.
Milioni di italiani non sanno più per chi votare.
Come cittadino mi sarei atteso da questo Esecutivo, una serie di provvedimenti, in primis una nuova legge elettorale.
La legge elettorale è questione prioritaria, visti i risultati del sistema “porcellum”.
Altra questione prioritaria è la tassazione del lavoro.
Se ben ricordo questo Esecutivo era nato come Governo di scopo, un Governo che doveva adottare alcune provvedimenti prioritari, al fine di permettere un eventuale ritorno al voto, con una nuova legge elettorale.
I giorni passano, i mesi anche ma di provvedimenti prioritari auspicati  non ne vedo ancora uno.

martedì 23 luglio 2013

Difendere chi lavora.



Siracide  34, 22.
Uccide il prossimo, chi gli sottrae il cibo, e sparge sangue, chi priva l'operaio della sua mercede.”
                 
                               ___________________

Questo versetto è tratto dalla Bibbia, libro della Siracide (Ecclesiastico). In questo versetto troviamo delle affermazioni “forti” decisamente forti. Si ponga attenzione ai due verbi “uccidere” e “spargere sangue”. Sottrarre il cibo e non pagare l’operaio per la Bibbia equivale ad ucciderlo.
Coloro che sono favorevoli alla libertà di licenziare.
Coloro che pongono sopra tutto e tutti, profitto- denaro- efficienza, dovrebbero meditare profondamente questo versetto.
La sapienza di Dio e la sua giustizia, sono realtà.
Il liberismo o qualsivoglia dottrina che non metta al centro della sua azione l’uomo, ed il suo diritto al lavoro, ne mette in serio pericolo la sua stessa sopravvivenza.

Fallo fare al tuo avversario.



Se vuoi fare qualcosa, fa in modo che il tuo
avversario lo faccia per te.”
- Antico principio bellico cinese

domenica 21 luglio 2013

Più Telecamere.



 Alcune zone di Torino (come di molte altre città) registrano una alta presenza di microcriminalità.
Come cittadino  mi pongo una domanda: Perché non installare un capillare  sistema di telecamere, al fine di monitorare le zone più arischio sicurezza?
Le telecamere hanno dato ottima prova per quanto riguarda le ZTL (multe per chi non vi dovrebbe entrare), non potrebbero dare ottimi risultati anche per la sicurezza, contro la microcriminalità?

Buona Domenica.



E’ domenica, come tutte le domeniche leggo la Bibbia, è un ristoro per l’anima e per il corpo. Oggi vorrei citare un versetto che merita un attimo di riflessione.
Ecclesiastico 20, 8 : “Può avvenire all’uomo che trovi la sua fortuna nella disgrazia, come profitto inaspettato  può mutarsi in rovina”.
                                   --------------------------------------------
Due righe e mezzo di incoraggiamento e di ottimismo.
La ruota gira tutto cambia, disgrazia e fortuna non sono che due facce della stessa medaglia.
La vita è ricca di imprevisti a volte positivi. Una rara dote è quella di trovare sempre il lato positivo in qualsivoglia accadimento.
Qualcuno mi dirà è facile a dirsi, ma quando hai un problema lo devi risolvere. A scuola la mia insegnante di matematica mi ripeteva: Leggi con attenzione il problema e i dati messi a disposizione, ogni problema ha in sé la propria soluzione. Di fronte ad ogni problema, proviamo a guardarlo dall’alto con distacco e ad analizzarlo, troveremo sicuramente il modo se non di risolverlo almeno di limitarne danni e portata.
Tornando a questo versetto lo avrò letto almeno 100 volte e devo dire che ogni volta lo trovo sempre più vivo, una fonte zampillante di speranza.

Buona Domenica a tutti e una serena Settimana.


venerdì 19 luglio 2013

Friuli, Serracchiani disse: “Il friulano a scuola? Non serve”. Ora lo finanzia - Il Fatto Quotidiano

Friuli, Serracchiani disse: “Il friulano a scuola? Non serve”. Ora lo finanzia - Il Fatto Quotidiano

Cosa stai facendo facendo?



 Ieri mattina mi trovavo in metropolitana, vicino a me erano seduti due giovani, un ragazzo e una ragazza, non potevo non ascoltare i loro discorsi.
Ragazza E’ triste quando ti chiedono cosa fai dover rispondere sono in cerca di un lavoro.
Ragazzo “Non è certo colpa nostra se viviamo in un Paese che non offre opportunità ai giovani. Più che girare dal mattino alla sera per cercare un lavoro, dimmi cosa potremmo fare.”
Di discorsi simili ormai se ne sentono dovunque. Ogni giorno per tanti giovani è un giorno di ozio, di perdita di tempo di perdita di futuro.
Rubare un oggetto è sanzionato penalmente; rubare il tempo alle generazioni future non lo è. Gli anni che questi giovani perderanno li sconteranno in seguito. Quando dovranno andare in pensione e si troveranno pochissimi contributi versati.
L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Il lavoro è la grande e vera ricchezza del nostro Paese, solo la creazione di nuove opportunità di lavoro può rilanciare il Paese. Le opportunità di lavoro vanno create e stimolate e questo è il vero e principale compito di coloro che governano il Paese. Le imprese oberate di una carico fiscale al limite possono fare ben poco, se chi governa non adotta le misure necessarie.   

mercoledì 17 luglio 2013

Evitare lo stress al contribuente



L’art. 32 della Costituzione, riconosce a ogni cittadino il diritto alla salute. Questo diritto,ovviamente,vale anche per il cittadino contribuente.
- Le cartelle pazze che di tanto in tanto pervengono ai contribuenti – generano stressstress che nuoce gravemente alla salute.
- Le difficoltà nel calcolare esattamente l’IMU – generano stress.
In molti Paesi il pagamento delle  imposte è semplice ergo non genera stress.
In molti Paesi il contribuente riceve i modelli di pagamento già compilati con le cifre da pagare ed i rapporti col fisco sono più lineari e semplificati.  Il contribuente è agevolato, l’evasore invece trova pane per i suoi denti.
In Italia urge una moderna riforma  fiscale che  metta in condizione il cittadino di pagare le imposte – nel modo più semplice possibile – per evitargli errori e soprattutto stress e perdite di tempo. Su questo argomento mi piacerebbe sentire l’opinione dei vari leader politici, ma soprattutto quello che intendono fare in concreto per porre fine a questa situazione, situazione che in Italia si trascina da anni.

lunedì 15 luglio 2013

Taranto, Enrico Bondi: “I tumori? Macché Ilva, la colpa è di tabacco e alcol” - Il Fatto Quotidiano

Taranto, Enrico Bondi: “I tumori? Macché Ilva, la colpa è di tabacco e alcol” - Il Fatto Quotidiano

Dalla parte dei più deboli.



Deuteronomio  24,  14-15.
“Non defraudare il mercenario povero e bisognoso, sia uno dei tuoi fratelli o uno dei forestieri, che abitano nel tuo paese, dentro la tua città.
Pagagli il suo salario, giorno per giorno, e non tramonti il sole senza che tu gliel’abbia dato, perché egli è povero, e a d esso aspira con l’animo suo, affinché egli non gridi contro di te al Signore, e non vi sia in te colpa.”

Cancellare la "paura".

 "Se vuoi cancellare la paura, voltati e guardala in faccia. Se l’affronti apertamente, la paura si dissolve. Si dissolverà alla luce della consapevolezza".
Anonimo.

venerdì 12 luglio 2013

Ineleggibilità Berlusconi, disegno di legge del Pd: “Diventi incompatibilità” - Il Fatto Quotidiano

Ineleggibilità Berlusconi, disegno di legge del Pd: “Diventi incompatibilità” - Il Fatto Quotidiano

Aiutare la "crescita demografica".



Proverbi 14, 28.
“Un popolo numeroso è la gloria d’un re, la scarsezza di sudditi è la rovina d’un principe”.
                                       ________________________

Un popolo ha una ricchezza fondamentale: Le nuove generazioni. Il ricambio, forze nuove che alimentano la società e la cultura di quel popolo. La popolazione aumenta o diminuisce in progressione geometrica ovvero di 4 volte. Aumenta di 4 volte o diminuisce di 4 volte. I Governi che si sono succeduti nel corso dei lustri in Italia, hanno fatto poco per aiutare l’incremento demografico: Ovvero sostenere economicamente le famiglie con figli. Non è un mistero, l’Italia ha avuto un calo demografico, compensato in parte dall’arrivo di non italiani che si sono stabiliti nel nostro Paese.
La Storia, la cultura, le tradizioni, la lingua, i dialetti,…, hanno bisogno di continuità e questa la può assicurare solo un incremento demografico. Mi auguro che anche l’Italia, segua l’esempio di altri Paesi, e sostenga economicamente le famiglie italiane.

Lo Stato non può fallire.



“Lo Stato non può fallire perché i cittadini devono pagargli i tributi.”
Lo ripeteva il mio professore di diritto in V° superiore. A questo punto una domanda mi sorge spontanea: Lo Stato che pretende dal cittadino il pagamento dei tributi, cosa gli deve fornire in cambio? Il rapporto fra Stato e cittadino deve essere un rapporto paritetico.
Il cittadino deve pagare i tributi, lo Stato deve fornire servizi adeguati ai cittadini in cambio dei tributi. Solo così funziona bene il rapporto, altrimenti siamo in presenza di un nanismo del cittadino e di un gigantismo dello Stato. La Costituzione prevede questo? Oggi in Italia (in presenza di un’evasione fiscale da colpire senza pietà) a fronte di una forte pressione fiscale, non corrisponde molte volte una qualità nei servizi offerti al cittadino. Nella mia busta paga mensile leggo le mie trattenute: 1 per la mia previdenza – 3 per il fisco, un rapporto di 1 a 3. Nonostante questo devo pagarmi il ticket per usufruire dei servizi sanitari, per i quali io (come milioni di italiani) paghiamo già le trattenute. La “politica” deve affrontare questa questione con una riforma fiscale che renda giustizia a chi non evade ma versa fino all’ultimo centesimo. La Costituzione mi garantisce il diritto alla salute e poi devo pagarmi il ticket sanitario? Ma che razza di logica è questa? Salvo poi scoprire che esistono privilegiati che non pagano nulla ed hanno diritto a tutto: La casta. E’giusto un sistema che preleva solo ad alcuni, le imposte alla fonte: I lavoratori dipendenti. Perché solo per questa categoria c’è il prelievo alla fonte? 

Discussione critica dibattito.



In politica tutto deve essere oggetto di discussione, critica, dibattito. In politica tutto deve essere studiato da ogni angolazione, analizzato ed osservato con la massima trasparenza. In ITALIA, chi comanda (cambiano i suonatori ma lo spartito no), non vuole riforme “vere ed incisive” non bisogna toccare le “corporazioni” che in Italia sono più numerose di quanto si possa immaginare. Tocca all’onorevole Cittadino far sì che finalmente le cose cambino in Italia.
Ogni onorevole Cittadino è forte, se unito ad altri lo è ancora di più. Onorevole Cittadino fai sentire chiara la Tua voce, armati della Costituzione e pretendi che sia attuata concretamente.

mercoledì 10 luglio 2013

Il "libro".



Viviamo in un’epoca dominata dalla tecnologia. Eppure nonostante l’onnipresenza della tecnologia – il libro – il vecchio e buon libro non ha perso nulla del suo valore.
 Il libro è una presenza viva. Il libro è un compagno. Il libro è un maestro.
Tenere fra le mani un libro, sfogliarlo, sentire l’odore dell’inchiostro e della carta, che splendide sensazioni. Non hai bisogno di batterie né di elettricità, il libro lo porti con te dovunque, e lo puoi rileggere tutte le volte che vuoi.
Durante molti secoli, i libri, erano oggetti rari, monopolio di pochi eletti. Fortunatamente da diversi lustri non è più così, leggere e conoscere è alla portata di tutti. Personalmente quando un libro mi piace lo leggo più volte ed ogni volta, riesco a scoprivi qualcosa di nuovo.

Venire ignorato.



 Mi è più volte,capitato, di dover scrivere a politici di vari partiti: Consiglieri comunali,…, parlamentari. In particolare scrissi per due questioni a mio avviso importanti:
1) L’esternalizzazione del servizio Tesoreria del mio comune (questione che riguardava anche moltissimi altri Enti Locali).
2) La necessità di introdurre in Italia una legge contro il “mobbing” in attuazione di una Direttiva del 2000 del Consiglio D’Europa.
Nessuno degli eccelsi personaggi ai quali scrissi mi rispose!
Relativamente alla prima questione mi recai al gruppo Consigliare regionale di una forza politica, con tanto di documentazione. Parlai con un esponente di spicco di questa forza “Le faremo sapere” sono ancora lì che attendo.
Stranamente però sotto elezioni: La mia buca è regolarmente intasata di santini elettorali:Votami con una sfilza di promesse.
Come cittadino/contribuente/elettore  ritengo che sarebbe un preciso dovere, rispondere sempre, all’onorevole cittadino che utilizza il suo tempo per segnalare problemi.
Mi chiedo ma non si dovrebbe introdurre una norma che imponga ai ministeri e a chi ricopre cariche elettive, di rispondere “sempre”  all’onorevole cittadino che scrive?
Basterebbe anche un semplice “Ho ricevuto la Sua.. grazie per avermi scritto..”.
Questo sarebbe un modo per essere vicino all’onorevole cittadino ed ai suoi bisogni.

Gli "animali".



VANGELO dello Pseudo – Tommaso (testo greco) A XXXV.
"Quanto migliori di voi sono le bestie, che riconoscono il loro Signore e lo glorificano, mentre voi uomini, che siete stati fatti a immagine e somiglianza di Dio lo ignorate. Le bestie mi riconoscono e si fanno mansuete; gli uomini vedono e non mi riconoscono”.

Apre la clinica per i malati di gioco.

E' nata a Reggio Emilia, la prima "casa" per i giocatori d'azzardo.
L'iniziativa è dovuta all'impegno del centro  sociale Papa Giovanni XXIII° in collaborazione con la regione Emilia Romagna. Il nome della struttura Pluto, struttura aperta tutto l'anno.
Secondo alcune statistiche in Italia vi sarebbero circa 800.000 giocatori patologici, i giocatori a rischio invece sarebbero circa 2.000.000. 
In Italia  non sono pochi coloro che tra slot machine e simili, si spendono tutto quello che hanno, a volte rovinando le rispettive famiglia.  

Troppi cervi.

Nella foresta del Cansiglio (Veneto) vi sono troppi cervi, secondo alcuni. Questi cervi, danneggerebbero il bosco. La Regione, starebbe valutando la uccisione di 1.200 esemplari dei 3.000, che si aggirano nella foresta tra Bellunese, Trevigiano e Pordenonese.
Gli animalisti sono contrari a questa possibile soppressione di questi poveri animali, si potrebbero tranquillamente trasferirli in altre zone. Mi auguro che questi cervi continuino a vivere.

�Tre paure per l�Europa�

�Tre paure per l�Europa�

S&P taglia il rating dell’Italia a ‘Bbb’. Letta: “La crisi non è ancora superata” - Il Fatto Quotidiano

S&P taglia il rating dell’Italia a ‘Bbb’. Letta: “La crisi non è ancora superata” - Il Fatto Quotidiano

L'aria...



Uno studio pubblicato recentemente su “Lancet Oncology” dimostra che esiste un legame fra cancro al polmone ed inquinamento. Lo studio ha riguardato 300.000 persone, residenti in 9 Paesi  europei e fra questi l’Italia. Alcune città sottoposte a monitoraggio (Torino – Roma – Varese) sono da maglia nera. La notizia mi sconcerta in quanto vivo a Torino. Solo in Italia nel 2010 si sono registrati 31.051 nuovi casi di tumore al polmone (fonte: www.tumori.net). Che da solo rappresenta circa il 20% di tutte le morti per tumore nel nostro Paese.

Teoria di Bronzo...



Un economista Ricardo elaborava la teoria di Bronzo dei salari.
In parole povere, secondo questa teoria, i salari non superano la misura necessaria a garantire la “sopravvivenza” o “sussistenza del lavoratore”. Questa teoria in Italia è tornata di attualità.
Oggi in Italia, lo affermano fonti autorevoli, le retribuzioni non garantiscono il recupero dell’inflazione o se si preferisce il potere di acquisto.
Il problema non è più arrivare a fine mese, ma spesso arrivare a metà mese!
Questa situazione ha pesanti ricadute sul piano della qualità della vita. Si risparmia sulle cure: Dal dentista all’acquisto dei medicinali. I pensionati con pensioni ridicole, devono scegliere fra acquistare le medicine o gli alimenti. Il Governo deve prendere atto di questa situazione e cercare di porvi un rimedio. Non è mia intenzione fare appello alla “pancia”, vorrei solo ricordare a chi comanda che nelle famiglie ci sono bambini ed anziani. Bambini ed anziani che alla fine pagano il conto più salato.
Privilegi, sprechi, pensioni e retribuzioni di platino, sono “lussi” che il Paese non può più permettersi.
La Costituzione disegna una società molto diversa, da quella nella quale siamo costretti a vivere.

Una poltrona...



In Italia esiste una prassi inossidabile: Molti politici di professione, quando cessano dal loro mandato, trovano sempre una comoda sistemazione.
Una nuovissima poltrona li attende in qualche ottimo e super pagato sottogoverno.
In Italia i sottogoverni hanno una lunghissima tradizione.
Una domanda, vista la situazione nella quale versa il Paese, non sarebbe ora di darci un bel taglio?
Terminato il mandato o i mandati, perchè non andarsene a casa e lasciare spazio a chi spazio non l’ha mai avuto?
Una poltrona a tutti i costi e per tutta la vita?

Stranezza..



Ho riletto un bellissimo articolo dal titolo “I rimborsi ai partiti italiani cresciuti del 1.110 % - Alla faccia della crisi” pubblicato su www.corritalia. -del 27 settembre 2011 - mi permetto di consigliarne la lettura, vista l’attualità del tema; in questo fra l’altro si legge :
”E’mai possibile che sia ancora in vigore una regola che consente a chi è stato parlamentare ma anche consigliere regionale di incassare ben due vitalizi, uno del Parlamento e uno della Regione? In questa meravigliosa condizione ci sono almeno 200 ex onorevoli. E che vitalizi:si arriva fino a oltre 9.000 €  lordi al mese. Accade nella Regione Lazio, dove si può ancora andare in pensione giovanissimi”.
Di situazioni simili, di privilegi assurdi, di disparità palesi di trattamento, l’Italia purtroppo abbonda. Queste situazioni non sono nate per caso. Queste situazioni sono vecchie di anni. Ecco perché sono fermamente convinto che solo l’impegno e la partecipazione del singolo cittadino sia la strada da perseguire. Nessun partito , nessun movimento potranno mutare queste situazioni. Solo la presa di coscienza del singolo Cittadino potrà influenzare partiti e movimenti. Nulla è più forte della voce del singolo cittadino che scrivendo personalmente alla autorità interessata esprima il Suo pensiero. Mi rendo conto che scrivere per molti non sia congeniale, ma non serve un romanzo, bastano anche poche righe: “Non condivido questa regola che ritengo assurda”. E’ facile essere massa è più difficile essere “noi stessi” ma è quest’ultima strada quella che porta risultati concreti”.
Savino Giacomo GUARINO.



lunedì 8 luglio 2013

I fondi strutturali europei del programma Jeremie 2007/2013



I fondi strutturali europei del programma Jeremie 2007/2013,  costituiscono tra il 50 e il 70% del capitale (120 milioni di euro) che finanzia le oltre 200 start up ad alto tasso di tecnologia che stanno facendo intravedere cenni di risveglio nell’economia della Grecia. Questo programma (data di nascita 2006), Jeremie, Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises, è attivo anche in Italia, per sostenere start up e PMI in difficoltà. Il programma è gestito  dal Fondo Fondo Europeo di Investimento. In Italia il progetto fatica a decollare, per diversi motivi: Ne ricordo solo uno eccessiva burocrazia. 

IVA: Tassa regressiva.



L’IVA è una tassa regressiva: La pagheremo tutti indipendentemente dalla singola capacità contributiva (si pensi alla ottocentesca tassa sul macinato di Quintino Sella).
Una simile tassa penalizza maggiormente i meno abbienti, finendo per  favorire i più ricchi.
E’ illusorio pensare che attraverso il controllo dell’inflazione, si rimettano in sesto i conti pubblici e al contempo si rilanci l’economia.
Il rilancio dei consumi a mio avviso non è agevolato da una aliquota IVA alta.

sabato 6 luglio 2013

Nuova legge ‘ammazza-blog’: il Pdl ora vuole censurare anche i commenti - Il Fatto Quotidiano

Nuova legge ‘ammazza-blog’: il Pdl ora vuole censurare anche i commenti - Il Fatto Quotidiano

BUONA DOMENICA.



Buona Domenica a tutti. Auguri a quelli che domenica compiono gli anni. Grazie a tutti i visitatori per l'attenzione che dedicate a questo blog.
Sara.

Deuteronomio 16, 19.



Deuteronomio  16,  19.
“Non  pervertire  il diritto, non guardare in faccia alle persone, non accettare donativi; perché i regali accecano gli occhi dei savi e compromettono la causa dei giusti.”





Potenziare Vigili del Fuoco...



Perché non destinare i fondi stanziati per l’acquisto degli  aerei F35 al potenziamento di corpi quali i Vigili Del Fuoco e allo Stato sociale?

“Le mafie straniere proliferano, ma non ci sono soldi per tradurre le intercettazioni” - Il Fatto Quotidiano

“Le mafie straniere proliferano, ma non ci sono soldi per tradurre le intercettazioni” - Il Fatto Quotidiano

giovedì 4 luglio 2013

Confidare in DIO.



Proverbi 3, 5 – 8.
“Confida nel Signore con tutto il cuore, ma non basarti sulla tua prudenza; in tutte le tue azioni pensa a lui, ed egli appianerà le tue difficoltà.
Non crederti saggio agli occhi tuoi, ma temi Dio ed evita il male; questo sarà medicina per la tua carne e refrigerio per le tue ossa.”