martedì 26 luglio 2016

la piaga del Lavoro Minorile

Petizione inglese a favore dei minori che lavoravano nei filatoi, 1833.
“Signori, noi, bambini occupati presso le  fabbriche di Manchester, ci permettiamo di presentare alle Loro Signorie questa umile e rispettosa memoria. Imploriamo la oro pietà e compassione per le nostre sofferenze, per il gran carico di lavoro gettato sulle nostre spalle infantili, per la lunga durata di questo lavoro quotidiano, eseguito in gran parte nell’aria chiusa di un locale surriscaldato per la debolezza che provoca in noi piccoli e  per le infermità e deformazioni che colpiscono molti di noi, per la  soverchiante fatica che debilita i nostri sensi e per l’esclusione di qualunque opportunità di imparare a scrivere e a leggere […]; vogliamo un po’ di tempo per un po’ di riposo e per  imparare a leggere e a scrivere”.
*********************************************************
Siamo nel 2016, sono passati 183 anni da allora, eppure nel mondo 150.000.000 di bambini secondo una stima, sono ancora sfruttati. 
Anche in Italia in alcune zone, i bambini vanno a lavorare e non finiscono le scuole medie.Questo del lavoro minorile è un problema del quale mi sembra si parli molto ma molto poco.

L'Euro ci costa 2.300 euro a testa

Per costruire una macchina...



“Per costruire una macchina dobbiamo avere piani e istruzioni adeguate. Ma dove sono i piani di costruzione del cervello umano? Chi potrebbe costruirlo in laboratorio?".
(K. Popper)
                               ______________________
 
Personalmente ritengo che DIO, l'intelligenza universale, abbia creato il cervello umano, cervello che nasconde ancora molti segreti alla scienza umana.

buon Padre e buon Marito

“Un buon padre è il miglior uomo che possa esistere. Un buon padre è sempre anche un buon marito”.
(Anonimo)

Si stava meglio, quando si pensava di stare peggio


La storia si ripete...

“La storia si ripete:è uno dei suoi difetti.”
(Clarence  DARROW)

Felicissimo MARTEDI' a tutti.




Ai 29 lettori di questo Blog ed alle loro gentili Famiglie, auguro un felicissimo Martedì.
                     *****
A tutti i visitatori e visitatrici di questo Blog ed alle loro gentili Famiglie, auguro un felicissimo Martedì.
Grazie per le Vostre visite.

ELOGIO del sistema elettorale Proporzionale.

domenica 24 luglio 2016

Fare politica, occuparsi di politica




Fare politica. Occuparsi di politica, non è solo iscriversi a un partito o movimento.
Quello, è un modo di fare politica, non è però l’unico.
1) Fare politica è occuparsi attivamente, come cittadino attivo, di qualsivoglia questione di pubblico interesse, nessuna esclusa.
2) Fare politica è segnalare alle autorità tutto quello che non funziona. La segnalazione scritta è sempre preferibile.
3)  Fare politica è formare Comitati spontanei per raccolta firme.
4) Fare politica è formare una Lista civica autonoma e presentarla alle elezioni.
5) Fare politica è assistere alle sedute del Consiglio di Circoscrizione e del Consiglio comunale.
La democrazia, funziona, quando i Cittadini sono politicamente attivi. Il disinteresse del Cittadino alimenta la cattiva politica.
La democrazia non ha nulla in comune con la partitocrazia.
In conclusione, noi cittadini dobbiamo  riprenderci la politica.
La politica non deve essere monopolio dei partiti.
Dopo due mandati elettorali consecutivi, non si deve più essere ricandidati: Si resta fuori per un mandato, poi se si vuole ci si può ricandidare. 
Questa norma, in Italia, esiste già per i sindaci dei Comuni fino a 1.000 abitanti; basta estenderla a tutte le cariche elettive.

Efficienza e Rigore morale

"Efficienza e rigore morale fanno progredire i popoli, che altrimenti decadono. La democrazia perciò non deve indebolire l’autorità dello Stato; deve anzi renderla sinceramente rispettata e durevole, nell’interesse della libertà e della giustizia".
(L.Valiani)

Alberto Bertuzzi I° Difensore civico d'Italia

Italicum un Porcellum rinforzato

presunzione + miseria

"Che la presunzione sia congiunta alla miseria è proprio un’estrema ingiustizia".
(Pensieri 221 - Blaise PASCAL)

il BENESSERE


INVECCHIARE non è una colpa!

Secondo una tesi molto diffusa: <<In Italia ci sono troppi anziani, e di questo passo nel 2036 ve ne saranno ancora di più, se non si interviene (ad esempio con una massiccia immigrazione) non ci saranno più soldi per le pensioni>>.
Non condivido questa tesi e spiego perchè:
1) Se si incentiva la crescita demografica, aiutando le famiglie italiane, le nascite aumenterebbero. Se questo non accade la colpa non è certo degli anziani.
 
2) L'invecchiamento della popolazione è un bel biglietto da visita per un qualunque Paese. Nei Paesi poveri, purtroppo non si riesce ad invecchiare.
 
3) Grazie a molti anziani, molti giovani disoccupati tirano avanti.
Basta, basta, basta, basta di vedere l'invecchiamento della popolazione come un problema!
Il problema  in Italia non è l'invecchiamento della popolazione.
I problemi sono ben altri e noti.

solo pagando

"Quando tutti i membri di una comunità sono indipendenti gli uni dagli altri o indifferenti [..] la loro cooperazione si può ottenere solo pagando".
(A. de Tocqueville)

una Felice Domenica a tutti



Ai 29 lettori di questo Blog ed alle loro gentili Famiglie, auguro una felicissima Domenica.
            ****
A tutti i visitatori e visitatrici di questo Blog ed alle loro gentili Famiglie, auguro una felicissima Domenica.
Grazie per le Vostre visite.

I VALORI dell'Occidente contro la barbarie

venerdì 22 luglio 2016

una Felice giornata a tutti.



Ai 29 lettori di questo Blog ed alle loro gentili Famiglie, auguro una felicissima giornata.

A tutti i visitatori e visitatrici di questo Blog ed alle loro gentili Famiglie, auguro una felicissima giornata.
Grazie per le Vostre visite.